Menu
Menu
ARANCIO MA NON ARANCIA

ARANCIO MA NON ARANCIA

testimone volontario, – a capo –
dichiaro che, – due punti : –
la marmellata di #carote novelle di Ispica
di cui alla ricetta pubblicata 
nella rubrica #madeinitaly di aprile 2019,
di @salepepe_it 
CI STA!

Per quanto riguarda i pixel la fotografia editoriale ci lascia molto margine di interpretazione ed è questo che la rende diversa dalla fotografia per altri ambiti dove la creatività arriva in studio già stabilita nelle sue linee fondamentali. Per suggerire una Sicilia del gusto che non fosse la banale riproposizione di luoghi comuni ho usato una luce solare, le mafalde, e i colori del mare. In apertura del servizio la foto che vedi qui sotto dove, invece di una linea di galleggiamento, una presunta linea di interramento si coniuga con un titolo che sulla rivista corre nello spazio tra ciuffi e radice.
Da sempre la fotografia di cibo editoriale racconta il prodotto, e mai come ora il prodotto ha bisogno di essere raccontato. Cioè siamo da sempre content creator ma solo ora ci hanno consegnato l’hashtag.
ps.: anche il foodstyling è fatto da me questa volta.

Al di là dei pixel e del lavoro, l’idea della marmellata di carote è molto buona, e se come me, fai colazione con le fette di pane ( quello di mio figlio Diego, chef di casa, con la pasta madre… prossimamente il tutorial ) e un caffè / caffèlatte / tè … te la consiglio ( Io la ho replicata due volte ). La seconda non avevo le carote di Ispica ma era comunque gradevole. Da notare la somiglianza con la jam di arance Valencia: arancio ma non arancia!
Attenzione: se la vuoi ripetere e non recuperi la ricetta on line, ci vanno anche le mele altrimenti non gelifica.


0 comments

Here is no comments for now.

Leave a reply